Se stai ristrutturando casa o stai pensando di acquistarne una nuova, avrai sicuramente sentito parlare del riscaldamento a pavimento come sistema particolarmente conveniente per gestire le esigenze di comfort climatico domestiche. Nonostante sia stato in voga già negli anni ‘50 e ‘70, in Italia è solo negli ultimi anni che si sta diffondendo l’utilizzo perchè le migliorie tecnologiche raggiunte garantiscono maggiore efficienza energetica rispetto ai classici radiatori.

Cosa è il riscaldamento a pavimento

Altrimenti chiamato sistema a pannelli radianti, il riscaldamento a pavimento non è altro che un sistema impiantistico di nuova generazione utilizzato per raffrescare o riscaldare gli ambienti, siano essi di civile abitazione o lavorativi. Il sistema trasmette il calore o il fresco attraverso l’irraggiamento e non per convenzione. L’impianto installato è infatti costruito con tubi al cui interno passa acqua riscaldata o raffreddata a secondo del bisogno.

risparmiare riscaldamento a pavimento

Una soluzione moderna per chi guarda al futuro

Da queste poche indicazioni puoi immaginare come tale sistema possa impattare positivamente sulla bolletta, arrivando a generare un risparmio capace di attestarsi fino al 25% rispetto al tradizionale riscaldamento con radiatori.

Infatti, per ottenere un clima confortevole l’acqua non deve raggiungere altissime temperature (basti pensare ai 70/80° del riscaldamento tradizionale) ma bastano 30/40° per avvertire già quel piacevole tepore che rende la casa accogliente nelle stagioni più fredde.

Un impianto di questo genere è l’ideale in inverno perchè garantisce un flusso di aria calda che dal basso sale verso l’alto in modo uniforme, riscaldando gli ambienti in modo ottimale ed evitando la circolazione di polveri e acari causati dal flusso d’aria dei termosifoni. Oltre ai vantaggi che abbiamo analizzato, uno degli aspetti su cui devi porre attenzione è la valorizzazione che tale sistema può donare alla tua abitazione. Una casa con un riscaldamento a pavimento ha un rendimento energetico di classe superiore rispetto ad un’abitazione con riscaldamento convenzionale.

Come ottimizzare al meglio i consumi con il riscaldamento a pavimento

Se sei già un fortunato possessore di riscaldamento a pavimento probabilmente già avrai notato un notevole risparmio sulla tua bolletta. Forse non conosci però tutti i segreti per risparmiare ancora di più. Noi di Camer Gas & Power siamo pronti a condividerli con voi!

Accensione continua

Benché nell’immaginario di tutti ci sia l’idea che il riscaldamento per consumare meno debba essere spento, per quello a pavimento non è proprio così. La temperatura dell’acqua all’interno dei tubi necessita di più tempo per riscaldarsi con l’irraggiamento. La mossa più in questo caso è quella di  tenere sempre acceso l’impianto per impattare meno sui consumi.

La temperatura ottimale

Se vieni da un’esperienza precedente in una casa con il riscaldamento tradizionale probabilmente sarai tentato di impostare la temperatura sugli stessi valori. Per ottenere il medesimo comfort, invece, questa volta puoi permetterti di ridurre sensibilmente la temperatura.  Come anticipato infatti, la temperatura ottimale da impostare è compresa nel range di 30/40°

Evita i tappeti

Se ami i tappeti potresti esserne delusa. Devi sapere però che questi rappresentano un vero ostacolo all’efficienza del tuo impianto di riscaldamento a pavimento. È importante evitare qualsiasi oggetto che rappresenti una barriera tra la stanza e il suo pavimento riscaldato.

Lascia un commento